SENOLOGIA – ESAME CLINICO STRUMENTALE DELLE MAMMELLE

Il cancro alla mammella rappresenta la patologia che nel mondo occidentale colpisce maggiormente la popolazione femminile.

La prevenzione è il mezzo più efficace per contrastarlo, grazie alla dotazione di strumentazioni avanzate e non invasive disponibile al giorno d’oggi.

Gli esami principali da eseguire a partire dai 40 anni sono: la visita clinica, la mammografia e l’ecografia, che consentono, specie se svolti dallo stesso operatore in una unica seduta, non solo una diagnosi strumentale, ma anche un rapporto diretto con la paziente.

Questo ha inizio dall’anamnesi personale e familiare, che permette anche di capire se gli esami vengono effettuati a scopo preventivo o perché sono già presenti dei sintomi, e prosegue con la visita che spesso è di aiuto nell’interpretazione di eventuali segnali strumentali.

L’approccio, che si conclude con la consegna del referto, permette anche di indirizzare la paziente ad eventuali approfondimenti diagnostici, al fine di ottimizzare le tempistiche degli accertamenti.

Inoltre, la valutazione diretta del senologo è rivolta anche alle donne giovani, che per sintomi o per familiarità, si affidano allo specialista che avrà cura di eseguire gli esami più adatti, limitandosi in alcuni casi alla sola visita con ecografia.

È importante informare che, per una corretta diagnosi, anche l’apparecchiatura gioca un ruolo fondamentale. Per questo motivo il centro è dotato di mammografo con Tomosintesi in 3D, strumento avanzato per lo studio della mammella.

Nel caso ci sia la necessità di ulteriori approfondimenti, è possibile proseguire il percorso eseguendo una risonanza magnetica ed eventualmente la biopsia, oltre che affidarsi alla preziosa presenza del chirurgo senologo per la consulenza con visita.

Poiché la prevenzione inizia con uno stile di vita sano, è possibile consultare anche il nutrizionista per impostare una dieta equilibrata.

Prevenzione significa creare un percorso sereno, guidato e periodico per tutte le donne.

 

Che cos’è l’esame clinico strumentale delle mammelle?

L’esame clinico strumentale delle mammelle è composto da visita senologica, ecografia mammaria e mammografia ed è necessario per la prevenzione e la diagnosi del carcinoma mammario.

 

Perché rivolgersi al radiologo/senologo?

È importante per la prevenzione e la diagnosi di patologie mammarie sia in pazienti asintomatici che in pazienti con sintomi dubbi. 

 

Come posso prenotare un esame clinico strumentale delle mammelle in Poliambulatorio Morgagni?

L’esame clinico strumentale delle mammelle viene effettuato tutti i giorni presso la struttura

Dott. Giovanni Gardellin – dal lunedì al giovedì mattina, venerdì pomeriggio

Dott.ssa Paola Roseano – lunedì pomeriggio

Prof. Luigi Pescarini - martedì pomeriggio

 

Quali sono i rischi e le controindicazioni di sottoporsi ad un esame clinico strumentale delle mammelle?

Nessun rischio, l’unica precauzione per la mammografia è che non deve esserci gravidanza in atto.